Menù

34° Salone Internazionale dell'Umorismo

Tema dell'anno: CITTà PER VIVERE

  • Quest’anno il tema è stato liberamente scelto dagli stessi partecipanti e dagli “amici del Salone”, una confraternita che ogni anno si fa più numerosa e agguerrita e che costituisce l'esercito di “riserva” della manifestazione. 

    Il tema è gradito al Consiglio d’Europa e si inserisce nella “campagna  europea per la rinascita delle città“ che ha lo scopo di sensibilizzare la pubblica opinione sull'inurbamento.  

    Pertanto, il Consiglio d’Europa s’incarica nuovamente di organizzare mostre presso diverse città e capitali europee, terminando il tour a Berlino Ovest dove verrà anche conferito il Premio Consiglio d’Europa ai vincitori del tema Fisso: Toso Brokovic e Melanton.

  • Benigni riceve la rama di Palma d’Oro; ecco il telegramma di accettazione: “Ringrazio e mi congratulo assegnazione oro di palma di rame incerto se sarò at Bordighera il due settembre - sicuramente ci sarò il 31 luglio andare avanti. Roberto Benigni”.

    Quest’anno l'aspetto internazionale della manifestazione è caratterizzato soprattutto dalla presenza di 40 cittadini jugoslavi in viaggio premio avendo risposto esattamente alle domande del Quiz televisivo organizzato l'inverno scorso dalla TV della Repubblica jugoslava in collaborazione con la rivista umoristica Jez.

    La sera del 30 luglio, viene proiettato il film il ‘Pap’occhio” alla presenza di Roberto Benigni, Renzo Arbore, Luciano De Crescenzo e Diana De Curtis. Quest’ultima interviene anche alla presentazione della biografia del padre Totò, scritta da Giancarlo Governi.

    La serata finale prevede, dopo le premiazioni, un concerto dell’Ensemble di Venezia che eseguirà musiche di Vivaldi, Rossini e Bottesini. A proposito di premiazione, inutile dire cosa abbia combinato sul palco il trio Arbore, Benigni, De Crescenzo!

Continua

I Premi

Il Salone riconosce le qualità artistiche dei partecipanti al disegno e alla letteratura con diversi premi. Alcune istituzioni di prestigio hanno voluto aggiungere il proprio patrocinio come il Consiglio d'Europa, la Presidenza della Repubblica, la Città di Bordighera e vari altri enti regionali e fondazioni private. I first principali che vengono assegnati da giurie di spiccata personalità sono il Trofeo di Palma d'Oro che il massimo riconoscimento per gli Autori, il Dattero d'Oro e il Dattero d'Argento.

I disegni

Ultime News
15 maggio 2022
L'umorismo è uno spaventapasseri, dice Jean Cocteau
6 maggio 2022
Non ci aspettavamo così tante adesioni!
20 aprile 2022
Invito a partecipare
Info & Contatti

ASSOCIAZIONE SALONE INTERNAZIONALE UMORISMO

C.F.
90036520089
hello@saloneumorismo.com
Via Conca Verde 12
18012 Bordighera, (IM)
Seguici

Le opere sono proprietà intellettuale degli autori, protetti da copyright, e sono esposti nel sito al solo scopo di  preservare il patrimonio culturale del "Salone”.


Privacy Policy | Cookie Policy
Salone Internazionale dell'Umorismo

La manifestazione non avrebbe potuto durare per oltre cinquant'anni senza il contributo di numerosi "volontari" e "precettati" che hanno portato entusiasmo e voglia di fare qualunque fosse l'incombenza ricevuta, con turni di lavoro ottocenteschi! Dalla scelta dei disegni, alla preparazione dei pannelli (sempre gli stessi ogni anno), all'affissione con spillette varie delle centinaia di disegni fino alla presenza sul palco.

Vogliamo quindi ringraziare, in ordine assolutamente sparso  ma a pari merito di contributo, tutti quelli che ci vengono in mente scusandoci se ne tralasciamo qualcuno, ma siamo  pronti a rimediare!

Gli sponsors: Agnesi, Olio Calvi, Olio Carli, Pallanca, Martini & Rossi, Atkinsons, Seat - Pagine Gialle, Fiat, Citizen, La Stampa, Radio Montecarlo,  ecc.

Le attività ricettive, Chez Louis, Bar GP, La Vecchia,  Mino du Re Dolceacqua, Terme di Pigna, Ristorante Cacciatori Imperia, Hotel Michelin,

I presentatori: Luisella Berrino, Cesare Viazzi, Roberto Basso (Rama di Palma d'Oro 1985)

Gli addetti dell'Azienda Autonoma di Soggiorno e del Comune di Bordighera